Nepal 2015 – Un ponte tra di noi

Da diversi anni ci rechiamo in Nepal per visitare i loro territori e le loro montagne. Oltre che con le soddisfazioni alpinistiche e le splendide visioni impresse nella nostra memoria, siamo sempre tornati a casa con la consapevolezza di aver conosciuto delle persone indimenticabili: la gentilezza, il sorriso, la disponibilità che ci hanno regalato  la custodiamo da allora fra le cose più care.

Dopo il terremoto del 25 aprile abbiamo contattato gli amici in Nepal che più ci sono stati vicini nei nostri viaggi rendendoci conto ancor di più del dramma che questo popolo sta vivendo. Dawa, Furba, Mingma, Furte e le loro famiglie per fortuna stanno bene. Speriamo così anche per i numerosi collaboratori che ci hanno accompagnato nei trekking. I paesi, le strade, le strutture comuni, soprattutto nei villaggi più remoti, sono invece fortemente compromessi. Fra le zone maggiormente colpite, oltre alla città di Kathmandu, vi sono i distretti del Nuwakot e Sindupalchok con le valli del Langtang e del Bhote Koshi. Vi sono dei villaggi che ancora oggi non sono stati raggiunti dagli aiuti in quanto estremamente remoti.

Nel nostro piccolo, appoggiandoci anche all'esperienza dell'associazione Friuli Mandi Nepal Namasté abbiamo pensato di farci promotori di un'iniziativa umanitaria di aiuti.
In stretta collaborazione con i nostri contatti in Nepal e a quelli dell'Associazione Mandi-Namasté, vorremmo individuare un'opera da ricostruire assieme, seguendo ovviamente le indicazioni delle Comunità e delle Autorità locali.

Per realizzare questo progetto abbiamo però bisogno del vostro aiuto. Vi chiediamo un contributo economico da versare sul conto dell'Onlus Friuli Mandi Nepal Namasté.

Per i bonifici utilizzare la causale NEPAL 2015 – UN PONTE TRA DI NOI (i riferimenti li trovate in questa pagina) così che i contributi vengano concentrati su questo progetto. Altrimenti, per donazioni con carta di credito o PayPal, usare l'apposito pulsante PayPal nella pagina delle donazioni.

La nostra volontà sarà poi quella di organizzare un viaggio nel mese di ottobre per aiutare concretamente e attivamente la realizzazione di questo progetto.
Vi preghiamo di segnalarci la vostra disponibilità per recarci alcune settimane in Nepal per un aiuto pratico così da procedere in questa seconda fase.

Per ulteriori informazioni consultate anche la pagina sul sito di InMont

Il tempestivo invio di una parte delle Vs. donazioni ha permesso l'acquisto e il trasporto nel villaggio di un ns. Amico portatore delle lamiere per permettere , prima dell'inverno la copertura di 55 case.

Notizie su questo progetto

Anche le guide alpine di InMont partecipano ai nostri progetti! 19 maggio 2015 MandiNamaste

Le guide alpine Massimo, Guido e Gianni del gruppo InMont ci sostengono con un progetto in Nepal che andremo a definire a breve insieme. Le